Stemma Canepina Comune di Canepina - Provincia di Viterbo

Servizi Sociali

DISTRETTO VT-3

 

 

Con la Legge Regionale n°38/96 “integrazione socio-sanitaria” la Regione Lazio ha anticipatamente introdotto in via sperimentale dei “modelli” di integrazione socio-sanitaria in sette distretti nel territorio regionale (anno 1997-2000). L’unico distretto individuato nella provincia di Viterbo è stato quello di Canepina (Comune Capofila) con i Comuni Orte, Bomarzo, Soriano nel Cimino, Celleno, Bassano in Teverina, Vitorchiano. Il triennio di sperimentazione trascorso ha consentito di attivare, testare e migliorare in progress un sistema di lavoro, di comunicazione di istituzione di nuovi servizi (quello del servizio sociale professionale in primis) che ha integrato l’operato dei servizi sociali comunali (dove esistevano) con quello dei servizi ASL e del privato sociale. Dall’anno 2002 unitamente all’applicazione della L. 328/00 “riforma dell’assistenza” il Comune capofila è diventato Viterbo allargando sensibilmente il “territorio” del distretto con relativa complessità a carattere socio-economico e morfologico che, unitamente alla diversità di percorso intrapreso verso l’integrazione socio-sanitaria tra il comune capoluogo di provincia (Viterbo) e gli altri comuni (Canepina Orte, Bomarzo, Soriano nel Cimino, Celleno, Bassano in Teverina, Vitorchiano), ha determinato, nella redazione del piano di zona (analisi dei bisogni, modalità organizzative, progetti operativi, etc), la differenziazione in area metropolitana (Viterbo) e subdistretto (altri comuni).   

 

SERVIZIO DI SEGRETARIATO SOCIALE ED ASSISTENZA SOCIALE INTEGRATA

Che cosa è

E’ un modo nuovo di lavorare che vede coinvolti insieme gli assistenti sociali dei Comuni e della ASL che si sono dati modalità condivise per accogliere l’utente e che collaborano nella individuazione delle risposte più adatte alla singola persona. Il Servizio Sociale Integrato è una metodologia di lavoro al servizio del cittadino che si attua anche attraverso l’individua-zione e l’organizzazione di una “porta unitaria di accesso” al sistema dei Servizi in grado di accogliere e indirizzare una ampia tipologia di bisogno. Orienta il cittadino nel circuito dei servizi socio-assistenziali e socio sanitari e nella conoscenza delle risorse disponibili nel territorio in particolare rispetto a: problematiche della famiglia, del bambino, dell’anziano, del disabile, dell’immigrato, etc. A chi è indirizzato Il Servizio Sociale Integrato si rivolge a tutti  i cittadini di Canepina, Soriano nel Cimino, Bassano, Orte, Vitorchiano, Bomarzo, Celleno.

A cosa serve

  • Permette al cittadino di avere punti di riferimento unico chiaro al quale rivolgersi per avere informazioni in merito ai diritti, alle prestazioni, alle modalità di accesso ai servizi socio-sanitari.
  • Facilita il collegamento con altre istituzioni o servizi specialistici per quanto possibile assicurando la continuità assistenziale e la personalizzazione della risposta.
  • Consente ai professionisti di lavorare meglio e grazie alla necessità di concordare gli interventi attraverso una circolarità di informazioni.

I SERVIZI OFFERTI

 1  Segretariato sociale

Il servizio di informazione e di accesso alla rete dei servizi si sostanzia con la presenza di operatori telefonici a cui fare riferimento per qualsiasi informazione; inoltre con Depliants, brochures, materiale informativo vario circa i servizi e le iniziative presenti sul territorio; che si potranno trovare anche on-line  

 

A chi è indirizzato

 

A tutta la popolazione comprese le organizzazioni sociali e del terzo settore dei comuni del distretto.  

 

A cosa serve

 

Permette al cittadino di avere un punto di riferimento unico e chiaro al quale rivolgersi per avere informazioni in merito ai diritti, alle prestazioni, alle modalità di accesso ai servizi socio-sanitari. Facilita il collegamento con altre istituzioni o servizi specialistici per quanto possibile assicurando la continuità assistenziale e la personalizzazione della risposta. Consente ai professionisti di lavorare meglio e grazie alla necessità di concordare gli interventi attraverso una circolarità di informazioni.  

 

 


 

 2  Assistenza sociale

 

Lettura, valutazione del bisogno, definizione del problema e programmazione e accompagnamento nell’attivazione dei percorsi di assistenza; di presa in carico congiunta con altri servizi istituzionali, di raccordo per favorire gli inserimenti lavorativi, di sostegno nella costruzione di reti solidali 

 

A chi è indirizzato

 

A tutta la popolazione comprese le organizzazioni sociali e del terzo settore dei comuni del distretto.

 

A cosa serve

 

Dare risposte  specifiche a esigenze/bisogni emersi  da parte dei cittadini e/o organizzazioni sociali


 

 3  Assistenza domiciliare telefonica

 

Servizio di telefonia per l’ascolto, la compagnia, l’informazione e l’orientamento delle persone anziane e ai portatori di handicap.

 

A chi è indirizzato

 

I destinatari del progetto sono le persone anziane (oltre 75 anni), in particolare quelli che vivono da soli o in condizioni di isolamento; è rivolto anche  a quanti si trovino temporaneamente o cronicamente in situazioni di disagio come i portatori di handicap e\o persone affette da gravi patologie.

 

A cosa serve

 

Il presente progetto, rivolto alle persone anziane, intende perseguire i seguenti obiettivi: ·        orientamento e informazione: porta d’accesso alla rete dei servizi (assistenza domiciliare, attività ricreative Centri Anziani, etc); ·        ascolto e compagnia: registrazione dei bisogni; punto di ascolto delle denunce e/o segnalazioni alle istituzioni, contrasto alla solitudine e all’emarginazione; fruizione dei servizi: maggior fruizione della rete dei servizi locali, piccolo segretariato sociale

 


 4  Servizio di Ginnastica dolce per anziani 

 

A chi è indirizzato

 

I destinatari del progetto sono le persone anziane.

 


 5 Centri H di Orte e Soriano nel cimino 

 

A chi è indirizzato

 

Portatori di Handicap

 


 6 Campi estivi  

 

A chi è indirizzato

 

Minori

 


 7 Servizi immigrati I 286

 

A chi è indirizzato

 

Immigrati